Quanti sono i tipi di scuola che posso frequentare?
La riforma della scuola del 2008 ha previsto un importante riordino di tutte le scuole secondarie di secondo grado, che è andato a pieno regime dall'anno scolastico 2014/2015. In sintesi, esistono 6 licei, 11 indirizzi di istituti tecnici e 6 di istituti professionali.

Il liceo è sempre meglio?
Buona parte degli italiani ritiene ancora l'istruzione liceale un'istruzione di serie a . Sembra quasi che tutti debbano andare o al classico o allo scientifico, perché altrimenti nella vita non si è nessuno. Nulla di più sbagliato: un istituto tecnico o professionale ben fatto può aprire molte più strade di un liceo. In Italia ci sono piccole e medie imprese sempre alla ricerca di manodopera specializzata e spesso non ci sono abbastanza profili professionali corrispondenti al fabbisogno.

Se scelgo il liceo devo prepararmi a studiare per otto anni?
I licei (classico e scientifico soprattutto) non offrono una specifica preparazione professionale, ma ampliano l'orizzonte culturale e soprattutto insegnano un metodo di studio, fondamentale per riuscire bene nell'università. Per questo motivo è sempre vera l'equazione liceo=università. Ma se non avete voglia di studiare minimo altri 8 anni, è meglio pensare ad altro.

Cos'è il curriculum dello studente?
Si tratta di una novità istituita dalla nuova riforma del sistema di istruzione, la Buona Scuola, approvata in via definitiva a luglio 2015. Il cv dello studente prevede la possibilità di personalizzare la propria formazione dal terzo anno in poi con l'aggiunta di alcune materie opzionali.

 Cos'è la qualifica professionale?
È un titolo, formalmente riconosciuto, rilasciato all’allievo da parte degli organismi competenti; certifica l’acquisizione di competenze al termine di un percorso di istruzione e formazione professionale. La qualifica si ottiene dopo tre anni, mentre il diploma professionale si ottiene dopo aver concluso tutti e cinque gli anni del percorso della scuola secondaria di secondo grado. Il diploma professionale permette l'accesso all'università.

È vero che se voglio lavorare d'estate ci sono i tirocini estivi di orientamento?
Sì, è vero. Sono promossi durante la sospensione estiva delle attività didattiche a favore di un ragazzo regolarmente iscritto ad un ciclo di studi in un istituto scolastico e formativo con fini orientativi e di addestramento pratico. È possibile accedere a un tirocinio solo al compimento del 16° anno di età. Il tirocinio estivo ha durata di massimo 3 mesi e si deve realizzare nel periodo compreso tra la fine dell’anno scolastico/formativo in corso e l’inizio di quello successivo. Le attività svolte hanno valore di credito formativo.

Che cosa sono i tirocini formativi di orientamento?
Sono finalizzati alla realizzazione di momenti di alternanza tra studio e lavoro nell’ambito dei processi formativi e alla conoscenza diretta del mondo del lavoro. È possibile accedere a un tirocinio solo al compimento del 16° anno di età. Essi permettono di orientarsi verso una professione attraverso l’acquisizione di competenze e di una conoscenza diretta del mondo del lavoro. Ricorda che i rapporti che i datori di lavoro pubblici e privati intrattengono con i soggetti da essi ospitati non costituiscono rapporti di lavoro. È però possibile la fruizione di una borsa lavoro.

Anche al liceo esiste l'alternanza scuola lavoro?
Sì: secondo l'ultima riforma della scuola le ore che gli studenti liceali devono fare in alternanza dovranno essere almeno 200. Tra i possibili enti con cui le scuole possono stipulare convenzioni anche gli ordini professionali e con enti che svolgono attività afferenti al patrimonio artistico, culturale e ambientale.

Se ho sbagliato la scelta della scuola, che cosa posso fare?
Se ti accorgi che non sai, o non sai fare, cose che ti sono richieste per procedere nel percorso di studi scelto o se ciò che stai facendo non corrisponde alle tue aspettative o ai tuoi desideri, sii responsabile e parlane francamente con i genitori, con l’insegnante, con il referente all’orientamento. Chiedi un colloquio con un orientatore: ti aiuterà a ripensare la tua scelta e ti spiegherà che sono possibili passaggi ad altri percorsi. Ricorda che ciò che hai fatto in una scuola o un’agenzia formativa può essere utile ed essere riconosciuto come “credito” se decidi di iscriverti in un’altra. I passaggi tra un percorso e l’altro sono “accompagnati” da contatti tra le scuole/agenzie formative, tra gli insegnanti e gli orientatori che lavorano insieme per rendere possibile il tuo inserimento.

È vero che negli istituti professionali ci sono tante attività di laboratorio?
Sì, secondo la Buona Scuola la didattica laboratoriale deve essere maggiormente incentivata ed affiancare, soprattutto per questo percorso di studio, quella teorica.

Come faccio a scegliere la scuola migliore?
Non esiste la scuola migliore, bensì quella più adatta a te! Un valido aiuto per scoprirla sono i servizi di orientamento attivi nelle scuole. Le scuole medie e superiori, infatti, in genere organizzano giornate e test di orientamento. Ci sono poi gli open day, giornate in cui gli istituti "aprono le porte" per mostrare la propria offerta formativa.

Cosa significa la sigla IIS prima di alcune scuole?
Sta per Istituto di istruzione superiore e viene assegnato alle scuole che offrono sia un percorso liceale che tecnico o professionale. Se la scuola ha solo il liceo, la denominazione sarà quella di liceo

Qual è la suddivisione dei crediti per l'esame di Stato?
Durante gli ultimi tre anni di corso si possono raggiungere, in base alla media finale di ciascun anno, 25 crediti. Le tre prove scritte (italiano, prova d'indirizzo, terza prova) valgono in totale 45 punti. L'orale un massimo di 30 punti. La votazione minima è di 60/100.
Scrivi qui la tua domanda per la nostra community



Genera un'altra immagine