L'istituto superiore si presenta

L’IT CAT “Giuseppe Valadier”,è ubicato nel quartiere delle Vittorie, in Via Caposile 1. Si colloca nell’ambito del I Municipio, caratterizzato da un’intensa attività culturale, professionale, commerciale, turistica ed abitato da un ceto borghese medio-alto. Il bacino di utenza a cui l’Istituto fa riferimento, grazie alla centralità della propria collocazione, risulta in realtà molto più ampia rispetto alla popolazione residente: infatti, una considerevole percentuale di studenti proviene dalla vastissima area nord-est e nord-ovest della città, interessando in modo significativo diversi comuni della provincia, specialmente quelli situati sulle direttrici delle vie Cassia e Flaminia, grazie al vantaggio dei collegamentiferroviari che fanno capo a piazzale Flaminio e alla fermata Lepanto della Metro.L’utenza, pertanto,appartiene ad ambienti socio-culturali ed acontesti economici differenti, che non può che arricchire il contesto di lavoro; la presenza femminile è presente ed è perfettamente integrata nel gruppo scuola e spesso costituisce la personalità trainante nella vita quotidiana. La sua centralissima posizione urbana dalle valenze complesse - scarsa percentuale di residenti, netta prevalenza di uffici e servizi.- costituisce il primo necessario elemento da considerare nella diagnosi dei bisogni. In particolare allo studente viene consentito di stabilire contatti privilegiati con il cuore del centro storico, viene inserito in uno scenario artistico-culturale unico al mondo. La composizione del corpo docente è stabile e la popolazione scolastica dell’Istituto ha registrato negli ultimi anni, un crescente flusso di iscrizioni, in controtendenza rispetto al calo demografico ed alle flessioni determinatesi in altri istituti dello stesso indirizzo della città. La Sede “G.Valadier” ospita complessivamente circa 240 studenti, distribuiti in 10 classi.

Con il riordino della scuola secondaria superiore, attualmente è attivo l’indirizzo Istituto Tecnico Costruzioni, Ambiente e Territorio.

Il Diplomato nell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”:

· ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell’impiego degli strumenti per il rilievo, nell’uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nell’utilizzo ottimale delle risorse ambientali;

· possiede competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, nell’organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico;

· ha competenze nella stima di terreni, di fabbricati e delle altre componenti del territorio, nonché dei diritti reali che li riguardano, comprese le operazioni catastali;

· ha competenze relative all’amministrazione di immobili.

È in grado di:

· collaborare, nei contesti produttivi d’interesse, nella progettazione, valutazione e

realizzazione di organismi complessi, operare in autonomia nei casi di modesta entità;

· intervenire autonomamente nella gestione, nella manutenzione e nell’esercizio di organismi edilizi e nell’organizzazione di cantieri mobili, relativamente ai fabbricati;

· prevedere, nell’ambito dell’edilizia ecocompatibile, le soluzioni opportune per il risparmio energetico, nel rispetto delle normative sulla tutela dell’ambiente, e redigere la valutazione di impatto ambientale;

· pianificare ed organizzare le misure opportune in materia di salvaguardia della salute e sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro;

· collaborare nella pianificazione delle attività aziendali, relazionare e documentare le attività svolte.

A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio” consegue i risultati di apprendimento, di seguito specificati in termini di competenze.

1. Selezionare i materiali da costruzione in rapporto al loro impiego e alle modalità di lavorazione.

2. Rilevare il territorio, le aree libere e i manufatti, scegliendo le metodologie e le strumentazioni più adeguate ed elaborare i dati ottenuti.

3. Applicare le metodologie della progettazione, valutazione e realizzazione di costruzioni e manufatti di modeste entità, in zone non sismiche, intervenendo anche nelle problematiche connesse al risparmio energetico nell’edilizia.

4. Utilizzare gli strumenti idonei per la restituzione grafica di progetti e di rilievi.

5. Tutelare, salvaguardare e valorizzare le risorse del territorio e dell’ambiente.

6. Compiere operazioni di estimo in ambito privato e pubblico, limitatamente all’edilizia e al territorio.35

7. Gestire la manutenzione ordinaria e l’esercizio di organismi edilizi.

8. Organizzare e condurre i cantieri mobili nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

  • I PERCORSI DIDATTICI

  • PROGETTI SPECIALI E ATTIVITÀ (Buone prassi)

  • CONTATTI

    VIA CAPOSILE 1 - 00195 ROMA
    Telefono: 06121122985
    E-mail:
    PEC: .


  • PER APPROFONDIRE LA CONOSCENZA VISITA IL SITO DELL'ISTITUTO

  • SEDE PRINCIPALE

Confronta gli istituti superiori

Aggiungi questa scuola al confronto
Inserisci il tuo indirizzo:
sicurstrada contest
SCHOOL ADVISOR

  Piace a 169 persone
IL PARERE E LE FOTO DEGLI STUDENTI

Sei uno studente dell'istituto G. VALADIER (ex Geometri)? Vuoi esprimere il tuo giudizio?
Classifica FGA
Scuole superiori
Indice FGA:52.98/100
Voto medio maturità immatricolati:73.00
Numero medio diplomati per anno:28
Per saperne di più puoi consultare la scheda della fondazione Giovanni Agnelli